logosfondotrasparente0
NETF DRONE

facebook
instagram
linkedin

LE NOSTRE TECNOLOGIE

news NETF DRONE

Esplora le tecnologie di NETF DRONE  e scopri le caratteristiche che ci rendono unici.


Desideriamo farti scoprire la nostra flotta i quali punti di forza sono l’innovazione e l’avanguardia. I mezzi da noi utilizzati offrono il massimo in termini di efficacia e sicurezza.

News

NETF DRONE

Droni: la riforma della sicurezza aerea dell'Unione Europea

07-05-2021 11:37

NETF DRONE

News, easa, enac, UAS, drone, regolamento europeo, regolamento europeo droni, ue 2019/947, servizi droni, normativa droni,

Droni: la riforma della sicurezza aerea dell'Unione Europea

L'evoluzione dei droni, il mercato potenziale e la normativa di riferimento a seguito dell'entrata in vigore del Regolamento UE 2019/947.

Gli aeromobili senza equipaggio, o droni, o UAS (Unmanned Aircraft Systems), costituiscono un settore dell'aviazione in rapida evoluzione con un notevole potenziale in materia di creazione di posti di lavoro e di crescita economica nell'Unione Europea.

 

Per questo motivo l'UE ha adottato un Regolamento volto a integrare in modo sicuro i droni a pilotaggio remoto nello spazio aereo europeo.

 

Il Regolamento prevede regole di sicurezza comuni nel settore dell'aviazione civile e rivede il mandato dell'Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA). Il nuovo "Regolamento EASA" sostituisce il quadro legislativo risalente al 2008.

 

Perchè ne abbiamo bisogno

regolamentoue1-1620379087.jpg

I droni erano sottoposti soltanto a regole di sicurezza nazionali diverse e frammentate nell'UE. Inoltre, le garanzie fondamentali non erano applicate in modo coerente, tenendo in considerazione che i droni erano diventati sempre più accessibili ad una vasta platea di consumatori.

 

Una riforma delle regole era necessaria anche perché il traffico aereo dell'UE dovrebbe aumentare del 50% nei prossimi 20 anni.

 

Infatti, la Commissione Europea prevede che entro il 2035 il settore europeo dei droni:

 

  • darà lavoro direttamente a più di 100 000 persone;
  • avrà un impatto economico superiore a 10 miliardi di EUR all'anno, soprattutto nei servizi.

 

Nel dettaglio

I regolamenti UE 2019/947, UE 2019/945 e UE 2018/1139 definiscono il quadro per il funzionamento sicuro dei droni nei cieli europei, ovvero si applicano ai Pease membri dell’Unione Europea ed a quelli appartenenti ad EASA.

 

Il 31 dicembre 2020 è diventato applicabile il Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2019/947, relativo a norme e procedure per l'esercizio degli aeromobili senza equipaggio e le sue successive modificazioni e l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) in data 4 gennaio 2021 ha pubblicato il Regolamento UAS-IT, applicabile dal 31 dicembre 2020, che disciplina quanto di competenza degli Stati Membri.

 

Le nuove regole stabiliscono i principi di base per garantire la sicurezza, la privacy e la protezione dei dati personali. Mirano, inoltre, a ridurre la burocrazia e incoraggiare la continua innovazione dei prodotti e nei servizi collegati agli UAS quali, ad esempio, rilievi, ispezioni ed attività di monitoraggio.

 

223229easadroneinfographic1-1620378731.png

 

Il Regolamento introduce un approccio alla sicurezza basato sulle tipologie di operazioni ed i diversi livelli di rischio, defininendo tre categorie di operazioni: OPEN, SPECIFIC e CERTIFIED.

 

La categoria OPEN dà la possibilità a tutti i piloti dotati di attestato di volare con droni fino a 25 kg in scenari a basso rischio senza particolari autorizzazioni. Questa categoria è suddivisa in tre ulteriori sottocategorie chiamate A1, A2 e A3. I rischi operativi nella categoria "open" sono considerati bassi e pertanto non è richiesta alcuna autorizzazione prima di iniziare un volo.

 

La categoria SPECIFIC consente di eseguire operazioni a medio rischio a cura di piloti dotati di attestato e nel rispetto di precisi limiti operativi standard oppure con specifica valutazione di rischio.

 

La categoria CERTIFIED è destinata ad impieghi evoluti per operazioni ad alto rischio e/o con l’impegno di spazi aerei ampi ed eventualmente trafficati. Richiede competenze e caratteristiche dei droni superiori e certificate a livello di aviazione generale.

Newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 

Rimani aggiornato sulle novità di NETF DRONE

logosfondotrasparentescrittabianca0

Sede legale:

Via Monte Napoleone 8,

20121 Milano (MI)

 

Sede operativa:

Via Pasquale De Virgilii 2,

66100 Chieti (CH)

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

 

Tel. : +39 388 10 79 439

E- mail: info.it@netf.eu

Divisione tecnologica di:

logonetfmilanobianco

Membro Italia del Gruppo Europeo d'Interesse Economico NETF LAB BERLIN EWIV


facebook
instagram
linkedin

NETF Milano è iscritta all’ “Elenco operatori UAS”

ai sensi del Regolamento di Esecuzione (UE) n. 947/2019 sul portale d-Flight

Copyright © 2020 - NETF Milano Srls - Tutti i diritti riservati P.IVA: 10397120964

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder

Castello di Roccascalegna by NETFDRONE on Sketchfab